Sostieni l'Eremo

L'Eremo di San Vitaliano Associazione Onlus sostiene numerosi progetti.
Anche quest'anno puoi contribuire alle attività culturali e sociali dell'Eremo destinando il 5x1000 nella prossima dichiarazione dei redditi utilizzando il numero di codice fiscale 93044830615.
Il 5x1000 è prelevato dall'imposta che già paghi al fisco. Farlo è facile, non costa nulla e non è alternativo all'otto per mille della Chiesa Cattolica.
 

Orari Apertura

L'Eremo ed il Sacrario alla Memoria sono aperti:

Ogni Domenica e giorni festivi 
dalle ore 10.30 alle ore 13.30

Ogni Sabato
dalle ore 10.30 alle ore 13.30

Tutti gli altri giorni della settimana
sempre su appuntamento con la segreteria

Per le visite guidate e gruppi contattare la segreteria

Gli orari possono subire variazioni in alcuni periodi dell'anno o in occasione di particolari ricorrenze.

 

INFO SEGRETERIA: 333 75 63 955

E-Mail:  info@eremosanvitaliano.it

 

 

Newsletter

Iscritivi alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.
Uno degli appuntamenti di questa domenica (28 gennaio) ci richiama alla storia e alla solidarietà con l’inizio del progetto “Una Storia per la Vita”, presso l’Eremo di San Vitaliano di Casola (Caserta), dedicato ai Caduti nelle missioni internazionali di pace. Come di consueto l’ultima domenica del mese presso il Sacrario situato nell’Eremo ospiterà due famiglie dei Caduti accompagnati dai Sindaci dei comuni di appartenenza, che racconteranno la loro Storia facendo conoscere il percorso umano.
 
 
“E’ un modo- ha dichiarato don Valentino Picazio, parroco dell’Eremo –  per non dimenticare coloro che si sono sacrificati mentre erano in servizio. Inizialmente saranno coinvolte le famiglie dei Caduti della provincia e della regione e poi man mano l’invito sarà esteso a tutti.”
  
Il Sacrario della memoria, fortemente voluto dal Ten. Col. Gianfranco Paglia, fu inaugurato due anni fa alla presenza del Ministro della Difesa Sen. Roberta Pinotti. Un luogo in cui è possibile conoscere attraverso interattività la storia delle missioni e dei Caduti.
 
“Questo progetto – ha dichiarato Paglia, consigliere del Ministro della Difesa – rientra nel processo di divulgazione affinchè il sacrificio di coloro che sono Caduti mentre stavano esercitando il proprio dovere non sia vano e che i loro nomi non siano solo in un arido elenco. E’ nostro compito e delle amministrazioni  ricordarli parlando di Lealtà, Onore, Amor di Patria, valori che legano coloro che partono per le missioni il cui principale interesse è fare bene il proprio dovere. Ben vengano dunque tutte queste iniziative volte a far conoscere la storia e il patrimonio del territorio e mi  auguro che le famiglie possano incontrare le scolaresche per parlare e coinvolgere direttamente i giovani”.
 
 
Con queste ultime parole si vuole riformulare l’invito per domenica mattina ricordandovi che alle 11:30 avverrà la commemorazione solenne ai caduti e alle 12:00 avrà inizio la celebrazione liturgica officiata da don Valentino Picazio con la la partecipazione delle autorità locali.
 
estratto dell'articolo di Alessandro Fedele dal sito BelvedereNews.net

Ad un anno di distanza dall'inaugurazione del Luogo della memoria dedicato ai Caduti militari e civili nelle missioni internazionali di pace all'Eremo di S. Vitaliano di Casola in provincia di Caserta, questa mattina si è inaugurata una stele commemorativa, alla presenza della M.O.V.M. Ten. Col. Gianfranco Paglia, del Sindaco di Caserta Carlo Marino, di alcune famiglie dei Caduti. È seguita la Santa Messa celebrata dal rettore dell'Eremo don Valentino Picazio.

Hanno partecipato anche gli alunni della Scuola media Collecini di Casola che hanno cantato l’Inno d’Italia e quello Europeo, i sindaci di San Marco Evangelista e San Vitaliano.

 

estratto dell'articolo di Alessandro Fedele dal sito BelvedereNews.net

E' stata presentata giovedì 30 agosto alle ore 12.00 presso la Sala Giunta del Comune di Caserta la 46esima edizione di 'Settembre al Borgo'. Organizzata dall'assessorato agli Eventi del Comune di Caserta e da Promomusic Italia, finanziato dalla Regione Campania si terrà da mercoledì 5 a lunedì 10 settembre 2018 a Casertavecchia e su tutto il quartiere.
Gli eventi coinvolgeranno anche tutte le frazioni dei Colli Tifatini:
Casola, Pozzovetere, Sommana fino a raggiungere l'Eremo di San Vitaliano.
L'Eremo ospiterà la mostra dal titolo 'Helix' (natura, scultura e vita) dello scultore sannita Mario Ciaramella e Lunedì 10 settembre alle ore 21:00 chiuderà la rassegna con il concerto del tenore e attore Pino De Vittorio, in scena con “Tarantelle del Rimorso”.

In apertura, alle ore 20.30, la presentazione del libro di Luca Palermo: "Caserta 70 - movimenti artistici in Terra di Lavoro”.

____________
Direzione artistica del maestro Enzo Avitabile. @enzoavitabile.official

____________

Tutti gli eventi in programma sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

 

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA COMPLETO

Info

  • il 05 SETTEMBRE 2018

Partenza: Eremo San Vitaliano (269 m s.l.m.)
Arrivo: Eremo San Vitaliano (269 m s.l.m.)
Dislivello in salita: 207 m;
Distanza: Km 6,00;
Tempo di cammino: h 3:30; Quota massima: 410 m;
Fondo: strada asfaltata (50%), carrareccia, mulattiera (50%).
Pendenza max: 21%; -27%

 

Descrizione sentiero


Partenza dall'Eremo di San Vitaliano dove, secondo la tradizione, sostò nel suo cammino il vescovo-santo, Vitaliano.

La struttura, risalente ad epoca successiva all'VIII secolo, è stata più volte rimaneggiata e, pertanto, l’autenticità delle origini è alterata.

Dall'Eremo (269 m s.l.m.) si risale via San Vitaliano fino all'edicola votiva.

Girando a destra risaliamo la strada che borda il versante meridionale di Monti di Piscignano, da cui è possibile ammirare il panorama che affaccia sullo stretto vallone di Pentima.

Seguendo la strada a circa 1,5 km dalla partenza, si attraversa la sella (370 m s.l.m.) tra Monte Castello, a est, e Monti di Piscignano, a ovest. Dalla sella a circa 200 m si arriva ad un incrocio, dove bisognerà proseguire sulla sinistra.

Gradualmente il fondo asfaltato lascerà spazio ad una carrareccia sterrata, che costeggia il versante settentrionale dei Monti di Piscignano fino al Monte Forano, dove zone boscate si alterneranno a piccoli poderi coltivati.

Dopo circa 2,5 km dalla partenza, il sentiero prosegue in leggera discesa fino alla fine della carrareccia. Da qui il percorso che costeggia Monte Forano si sovrappone al tracciato sotterraneo dell'acquedotto vanvitelliano Giove Fontanelle (1750-55).

A circa 2,6 km si giunge all'imbocco del Ramo secondario di Pozzovetere, condotto ipogeo che si collegava al Condotto Giove Fontanelle. Da qui si prosegue lungo un’antica mulattiera che ci condurrà al limite dell'abitato di Pozzovetere.

All'intersezione con la strada asfaltata si svolta a sinistra su via Giuseppe la Masa fino a una casa distrutta dove si svolta nuovamente a destra in via Congrega e attraversando i vicoli antichi di Pozzovetere si giunge nella piazza principale.

Nella piazza è possibile ammirare la chiesa di San Giovanni Battista risalente almeno al 1113 e la Congrega del SS. Sacramento costruita per decreto regio di Ferdinando IV, Re delle due Sicilie, nell'anno 1776. Parte del perimetro della piazza è formato dalle mura dell'antichissimo Palazzo Veccia, edificio nobiliare risalente al 1788 strutturato al suo interno secondo questo schema: portone-androne-cortile-orto o giardino-campagna.

Attraversata la piazza, dove al suo ingresso troviamo la chiesa di San Giovanni, imboccheremo una piccola stradina sulla sinistra che fiancheggia la chiesa.

Lasciando alle nostre spalle il centro abitato costeggeremo campi coltivati fino all'incrocio con Via San Vitaliano. A questo incrocio si svolta a sinistra e, proseguendo in leggera discesa, superato il cimitero e le varie edicole votive, giungiamo nuovamente all'Eremo.

In quest'ultimo tratto si costeggia il Vallone di Pentima intagliato nella formazione tufacea dell'Ignimbrite Campana. In particolare, la strada attraversa un tratto di circa 250 m interamente intagliato nel tufo.

In questo tratto grazie anche ad una fitta vegetazione e le grosse radici di querce è facile avvertire una sensibile inversione termica (326 m s.l.m. - 4,76 km).

Proseguendo sempre su Via San Vitaliano sul lato destro della strada (294 m s.l.m. - 5.36 km dalla partenza), adiacente a una costruzione in muratura addossata al versante, si scorge un piccolo sentiero con scalini che porta al fondo del Vallone Pentima nei pressi della sorgente Tellena che, tuttavia, versa in stato di abbandono coperta da fitta vegetazione. Viceversa, proseguendo lungo la strada asfaltata, costeggiando i campi coltivati si giunge infine all’Eremo (6 km).

'ResponsiveMedia' plugin by Geoff Hayward.

 

Da Lunedì 2 Luglio al 6 Luglio, presso il Golden Tulip Plaza Caserta si terrà la XXII edizione della Settimana Biblica. Il tema di questa edizione è "Lettere cattoliche - I e II lettera di Pietro e Giacomo".

In allegato il programma ed il manifesto.

In allegato la lettera che il Vescovo D'Alise ha voluto inviare per invitare tutti a partecipare alla XXII edizione della settimana biblica

Sabato 6 gennaio 2018 tra la Parrocchia "S.Marco Evangelista" di Casola, la parrocchia "S. Giovanni Battista" di Pozzovetere e l'Eremo di San Vitaliano si terrà la XXIV edizione del Presepe Vivente Itinerante organizzato dall'Oratorio ANSPI.

Info

  • il 6 gennaio 2018
  • alle 17:00
  • Luogo Eremo di San Vitaliano

Dai primi mesi del 2016 il gruppo di ricerca composto dal Geol. Luca Cozzolino, Geol. Sossio Del Prete, Ing. Luca Farina e dall’Ing. Alfredo Massimilla, ha avviato una ricerca allo scopo di documentare quel che resta dell’acquedotto Giove-Fontanelle, che insieme all’acquedotto di S. Elmo costituisce l’Acqua Piccola di Caserta, cioè l’insieme di opere idrauliche costruite prima dell’Acquedotto Carolino, per rifornire il cantiere della Reggia di Caserta, e successivamente utilizzata per alimentare il Real Sito di San Silvestro.
L’Acqua Piccola, a dispetto del nome, ha svolto un importante ruolo per la storia di Caserta, senza aver mai ricevuto la meritata attenzione. Le ricerche storico-archivistiche sull’acquedotto Giove Fontanelle sono state affiancate da esplorazioni speleologiche che hanno permesso di riscoprire quest’opera dimenticata.

Domenica 10 dicembre alle ore 11:30, presentazione del lavoro svolto presso l'Eremo di San Vitaliano.

Info

  • il 10 dicembre 2017
  • alle 11:30
  • Luogo Eremo di San Vitaliano

il 10 novembre 2017, in occasione della Giornata Nazionale dedicata ai Caduti nelle Missioni di Pace e dell'anniversario della fondazione del Sacrario alla memoria dei Caduti, civili e militari, nelle missioni di Pace, si terrà tra Caserta e l'Eremo di San Vitaliano a Casola una cerimonia celebrativa dei due eventi.

A causa del maltempo, il programma è stato leggermente modificato.

 

In allegato il programma aggiornato della cerimonia